CIMG1234

Rosalbo Zacchei

È nato a Sinalunga (Siena) nel giugno 1954.

Se già piccolissimo devi scontrarti con la cruda realtà della vita, perché figlio di separati, il miglior rifugio è fantasticare, generare una certa dose creativa.

Il fatto familiare ha comportato continui spostamenti e differenti istituti scolastici: dalle normali scuole statali al periodo del diploma alberghiero, financo agli studi classici del seminario.

Luogo mai dimenticato, quando nel refettorio gli studenti mangiavano circondati da affreschi della vecchia scuola senese prerinascimentale.

I grandi quadri nelle belle chiese toscane, le cattedrali, l’armonia, le riflessioni, il senso estetico; tutto confluiva in un grande bacino che è la passione artistica.

Per obbligate scelte di vita, ha dovuto accantonare la sua passione per la pittura, adattandosi a differenti tipi di lavoro: da quelli impiegatizi, considerati ripetitivi e noiosi, a quello che è stato il periodo più lungo, più pesante, ma altresì gratificante, che è la restaurazione edile. Qui si apre un mondo con una storia dietro che genera fantasia, improvvisazione, senso artistico; poter plasmare, toccare, modellare argilla, cemento e creta.

Negli anni (supportato e stimolato dalla moglie Laura Graham, anch’essa artista, prima attrice di teatro shakerspeariano, poi scrittrice) ha riallacciato la passione giovanile della pittura, illustrando libri per ragazzi: protagonisti i gatti.

Continua tuttora il suo scorrere sereno tra un arcobaleno di colori e le carezze di un pennello.